081 5754268 / 366 6422367 info@genitorinsieme.it

Il volontariato è un contributo molto importante con cui sostenere l‘Associazione Genitori Insieme Onlus, motivo per cui è costante la ricerca di persone motivate che intendono dare un contributo pratico, e molto prezioso, a chi opera all’interno della struttura ospedaliera. Essere volontario richiede un grande impegno, una forte dedizione e naturalmente una formazione concreta per vivere e sostenere le realtà dell’ospedale.

Per capire meglio in cosa consiste l’attività di volontariato a sostegno dei piccoli pazienti dell’ospedale, abbiamo intervistato una delle volontarie dell’Associazione Genitori Insieme Onlus. Il suo nome è Sonia Ceccato e la sua esperienza come volontaria è cominciata molti anni fa.

Ecco cosa le abbiamo chiesto e come ci ha risposto.

  • Da quanto tempo è volontaria dell’Associazione Genitori Insieme?

 Il mio percorso di volontariato è iniziato con la Carmine Gallo circa 10 anni fa e prosegue tutt’oggi  con l’Associazione Genitori Insieme onlus.

  • Come mai ha scelto di diventare volontaria?

La mia scelta deriva dal desiderio e l’esigenza di rendermi utile per chi ha bisogno, donare un sorriso, una parola di conforto ed un aiuto pratico laddove sia richiesto.

  • In cosa consiste il suo impegno come volontaria?

Il mio impegno, inoltre, consiste nell’intrattenere  con giochi,  racconti e passatempi,  piccoli e giovani pazienti, aiutare le mamme nella loro quotidianità, alleggerire la loro fatica e sofferenza  facendo  loro compagnia, distraendole e riportando un po’ di “normalità” in quelle situazioni che, a detta loro,  sono “fuori dal mondo”.

  • Consiglierebbe ad altri di impegnarsi come volontario e perché?

Essere volontario, secondo me, dovrebbe essere un dovere per tutti, perché potrebbe capitare ad ognuno di noi vivere un’esperienza così “forte”:

  • Descriva in poche parole la sua esperienza da volontaria.

Imparare a condividere con amore, generosità, disponibilità, umanità e sensibilità ci rende persone migliori.

Sonia può essere definita ormai una veterana dell’Associazione e il suo contributo è importante e fondamentale. Ci auguriamo che il racconto della sua esperienza possa essere uno stimolo per altri ad intraprendere il suo medesimo percorso. Il sostegno pratico, attraverso il volontariato è fondamentale quanto le donazioni ed è importante che le gente capisca che anche poche ore alla settimana possono essere un dono davvero prezioso per i piccoli paziente e le famiglie che combattono contro la malattia.