FESTA DI NATALE 01/12/2022

REGALI SOLIDALI

Contattaci per info

via Posillipo, 226 - 80123 Napoli

info@genitorinsieme.it

+39 366 6422367

News

Vita di reparto

ARTICOLO TRATTO DAL “IL MATTINO” EDIZIONE DEL 14/11/2007

DI BRUNO BUONANNO

Nel trasferimento dal Policlinico federiciano al Pausilipon, Vincenzo Poggi si ritrov? in un ospedale cantiere. Con un piano occupato da locali chirurgici da abbattere, con apparecchiature per coronarografie – fuori uso da anni – che meritavano spazio solo in locali da rigattiere. Le esperienze fatte con Lucio Luzzatto al Cnr e con Bruno Rotoli nel Policlinico federiciano hanno permesso al professore Poggi di realizzare nel Pausilipon, stanza dopo stanza, un gioiellino sanitario che si occupa con ottimi risultati di ematologia oncologica pediatrica. Trapianti di midollo, lunghi e delicati cicli di chemioterapie, la costituzione di una banca del cordone ombelicale in quindici anni hanno trasformato la panoramica struttura della collina di Posillipo in un centro d?avanguardia sanitaria.

?Sulla carta il polo regionale dell?ematologia oncologica per l?assessorato alla Sanit? – spiega Poggi – ? ancora la Seconda Universit? che ha un microreparto, con otto posti letto, nel dipartimento di pediatria. Nei fatti il centro regionale pediatrico dell?ematologia ? il nostro ospedale?. E, stanza dopo stanza, la trasformazione del Pausilipon continua a vista d?occhio con l?ematologia oncologica inserita in un progetto ancora pi? ampio di un dipartimento di oncologia pediatrica affidato al professore Antonio Martone. Le leucemie pediatriche rappresentano, purtroppo, il cavallo di battaglia della struttura. ?Solo nel 2007 abbiamo registrato cinquanta nuovi pazienti nel settore emato-oncologico?, spiega Poggi. La vita di reparto somiglia a quella di casa. Una grande comunit? che festeggia in corsia, con gelati alla frutta e brioscine, onomastici e compleanni, e che vive in ospedale come a casa. Mamme e nonne hanno a disposizione non solo cucina e frigo, ma anche la lavatrice per lavare gli abiti dei bambini. ?Qui si corre sempre – avverte Giovanna, la caposala – col primario e i medici parliamo durante il giro visite, con i miei colleghi ogni mattina. Quando entrando in ospedale prendiamo il primo caff??. Scugnizzo Club con computer, libri e giochi per i ricoverati; scuola in ospedale, una Federazione di Associazioni – la Spider Campania – unisce i volontari della Carmine Gallo, dell?Ail di Salerno e Benevento, dell?Open e dell?Adisco. Il personale Nato smalt? ringhiere e serrande del Pausilipon, il primario Poggi ha imparato a imitare gli americani. ?Il lavoro ci impedisce di perdere tempo in chiacchiere. Per questo due volte a settimana lo staff si riunisce a tavola per un?ora. Durante il lunch meeting ridiscutiamo i casi clinici?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Festa di Natale