FESTA DI NATALE 01/12/2022

REGALI SOLIDALI

Contattaci per info

via Posillipo, 226 - 80123 Napoli

info@genitorinsieme.it

+39 366 6422367

Categoria: Home

In primo piano

XIV Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile

Luned? 15 Febbraio 2016

In occasione della XIV Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile, FIAGOP, Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica, insieme ad AIEOP – Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica, e ASLTI, Associazione Siciliana Contro le Leucemie e i Tumori dell?Infanzia, organizza il convegno ?GUARIRE TUTTI! La ricerca nella battaglia contro il cancro del bambino e dell?adolescente?, che si terr? venerd? 12 febbraio a Palermo, nella Sala Magna di Palazzo Steri, sede dell?Ateneo Palermitano. L?iniziativa ha il patrocinio del Ministero della Salute, dell?Universit?, della Regione Sicilia, dell?Ospedale ARNAS Civico Di Cristina Benfratelli. Il convegno gode anche del supporto di Fondazione Umberto Veronesi, da sempre attiva nel sostenere la ricerca scientifica e dal 2014 fortemente impegnata anche nel finanziare protocolli di cura nell?oncologia pediatrica italiana.

Continua a leggere


Inaugurata “La Casa di Alice”

Marted? 22 Settembre 2015 ? stata inaugurata “La Casa di Alice”, casa accoglienza per famiglie di bambini oncoematologici in cura a Napoli.

L’abitazione ? sita in via Marcello Candia 51 (una traversa di via Terracina nel quartiere di Fuorigrotta a Napoli), ed ? un bene confiscato alla camorra, che il Comune di Napoli ha assegnato all’Associazione Carmine Gallo Onlus.

Questo ? un segno di vicinanza ai bambini che soffrono e alle loro famiglie – ha detto il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, presente all’inaugurazione – Una lacuna che si doveva colmare e questa ? la strada per dare segnali al territorio soprattutto perch? ci? che viene tolto ai criminali viene dato ai cittadini.

Il progetto ? stato realizzato anche grazie alle associazioni “Antonellina Clemente” di Cervinara e “Trenta Ore per la Vita”, che ha il suo principale testimonial in Lorella Cuccarini, anch’essa presente all’inaugurazione, che ha tagliato il nastro inaugurale insieme alla presidente Rita Salci.

? una grande giornata di festa e noi siamo qu? per condividerla con tutti quelli che ci hanno creduto, che ci credono da tanti anni, come la comunit? dei donatori – ha detto Lorella Cuccarini – ? un po’ la realizzazione di tanti sogni che cerchiamo di coltivare negli anni. Il momento in cui riusciamo a rendere concreta la solidariet?. Gli diamo anche pi? peso, pi? valore.

Presenti all’inaugurazione anche Vincenzo Gallo e Paola Ragni, presidende e vice della “Carmine Gallo”.

? molto importante – ha detto Gallo – consentire alle famiglie dei bambini affetti da gravi malattie di potersi ritrovare proprio come a casa per poter sopportare le sofferenze cui vanno incontro. Una struttura come la Casa di Alice rappresenta un supporto fondamentale per loro.

Continua a leggere


Progetto La Casa di Alice

Locandina

Casa di Alice, un bene sequestrato alla camorra trasformato in residenza per famiglie di bambini malati

La Casa di Alice ? una casa accoglienza gestita dell?Associazione Carmine Gallo ONLUS (attiva presso l?ospedale Pausilipon di Napoli), dedicata alle famiglie dei bambini oncoematologici dell?ospedale e di altri presidi pediatrici cittadini.
Si tratta del riutilizzo di un bene sequestrato alla criminalit? organizzata e dato in concessione dal Comune di Napoli a titolo gratuito. Il progetto rientra tra le iniziative lanciate a livello nazionale da Trenta ore per la vita con una madrina d?eccezione come Lorella Cuccarini.
La Casa di Alice si trova a via Marcello Candia 51, una traversa di via Terracina, nel quartiere di Fuorigrotta, a circa 7 km dal Pausilipon, in un parco chiuso e al piano terra, con posto auto dedicato. E? previsto un servizio di navetta con un?auto dell?associazione, che potr? accompagnare le famiglie in caso di necessit?.

?L?obiettivo di questo progetto ? quello di offrire una casa nei periodi di trattamento clinico ai bambini e alle loro famiglie, dove ognuno possa avere uno spazio autonomo dedicato e anche poter decidere, allo stesso tempo, di condividere un luogo di incontro con altre famiglie per favorire il sostegno emotivo. Si vuole ridurre lo stress dei continui spostamenti casa/ospedale durante i trattamenti, soprattutto quando la residenza abituale ? molto distante, favorire il clima familiare, utile al bambino durante il trattamento clinico, migliorando l?intimit? e la privacy, sostenere nel contempo le famiglie in momenti di scambio e di mutuo aiuto?, spiega Enzo Gallo presidente dell?associazione.

I genitori dell?associazione, che hanno provato cosa significa avere a che fare con la malattia di un proprio figlio, sanno come ? importante ricreare un ambiente familiare tra coloro che stanno vivendo un momento di difficolt?. Spesso le famiglie risiedono lontano dall?ospedale e a volte devono affrontare lunghi viaggi partendo anche di notte per raggiungere il presidio nei tempi richiesti per le terapie dei piccoli pazienti.

La Casa di Alice accoglier? anche i pap? che vogliono rimanere vicino ai propri figli, ma che non possono stare in ospedale dove di solito rimane la mamma.
L?obiettivo quindi ? quello di lasciare intatto il pi? possibile il nucleo familiare e consentire la maggiore serenit? e accoglienza al fine di garantire il migliore andamento delle cure fino alla guarigione.

Sono sempre pi? alti infatti i numeri dei bambini guariti da leucemie e linfomi, numeri che attestano quanto i protocolli e le cure siano efficaci.
L?associazione Carmine Gallo ONLUS, da sempre vicina ai bisogni delle famiglie di bambini oncoematologici, vuole con questo progetto aggiungere un altro tassello all?offerta dei servizi per le famiglie, per perseguire ancora una volta l?obiettivo del maggior numero di guarigioni vicino alla propria casa.
La raccolta fondi ha gi? avuto un ottimo riscontro ed entro l?estate sar? inaugurata. Ma abbiamo ancora bisogno del tuo sostegno per l?operativit? e le attivit? all?interno della Casa per renderla sempre pi? a misura di famiglia.

Puoi sostenere questo progetto con una donazione ?dedicata? attraverso:

  • il c/c postale 54262084
  • o iban IT05N0760103200000054262084

Se si vuol sostenere l?associazione ? possibile farlo anche donando il 5 per mille, indicando il codice fiscale 04745821217 nell’apposito spazio della tua dichiarazione dei redditi.

Continua a leggere


Progetto Le Ali di Gianandrea

Locandina

Il progetto nasce dal desiderio di supportare i bambini e/o adolescenti affetti da Sarcomi dell’apparato muscolo scheletrico nella loro lotta contro la malattia, migliorando le cure esistenti attraverso iniziative di ricerca scientifica e formazione medica.

Allo stesso tempo ci si propone di realizzare i desideri dei giovani pazienti per aiutarli a “dimenticare” per un po’ la malattia e a ritrovare la voglia di vivere e divertirsi.

L’obiettivo di quest’anno ? offrire un’opportunit? di formazione a un giovane chirurgo ortopedico napoletano, al fine di dotare l’Ospedale Pausilipon di un numero sempre maggiore di medici specialistici e inoltre sviluppare una rete di collaborazione tra i centri oncologici italiani, per garantire pi? rilevanti possibilit? di guarigione.

Continua a leggere

Festa di Natale