FESTA DI NATALE 01/12/2022

REGALI SOLIDALI

Contattaci per info

via Posillipo, 226 - 80123 Napoli

info@genitorinsieme.it

+39 366 6422367

Uncategorized

Football Leader 2017: Quagliarella, Capello e Di Marzio fanno visita ai piccoli degenti dell’Ospedale Pausilipon

Quella del 6 giugno ? stata una giornata indimenticabile per i piccoli tifosi e amanti del calcio dell’Ospedale Pausilipon, che hanno ricevuto in visita alcuni noti volti del mondo del calcio. Una piccola delegazione di Football Leader, composta da Fabio Quagliarella, Gianni Di Marzio e Fabio Capello ha portato ai pazienti dell’ospedale regali ma soprattutto tanto entusiasmo, emozioni e innumerevoli sorrisi.
Il Football Leader ? un evento ideato e organizzato da??DGS Sport&Cultura?, associazione no profit di promozione di eventi sportivi, sociali e culturali, fondata da cinque giornalisti professionisti che si impegnano per perseguire un obiettivo comune: realizzare una kermesse che esalta i valori sportivi pi? puri promuovendo i principi sani del concetto di leadership.
La Football Leader 2017 con? San Carlo, azienda leader del mercato chips e snacks, ha sposato il progetto Casa di Alice della Fondazione Carmine Gallo Onlus, un progetto unico nella sud Italia ,a favore delle famiglie dei bambini malati di leucemie e tumori ricoverati al ?Santobono Pausillipon? di Napoli. la Casa di alice, ? un appartamento destinato, a titolo totalmente gratuito, ai piccoli pazienti e alle famiglie, che devono sottoporsi a periodi pi? lunghi di terapia, ma che vivono lontano dalla struttura ospedaliera. La casa ha lo scopo di ricreare un’atmosfera familiare, per garantire un soggiorno accogliente per i bambini e le famiglie per cui la lontananza dalla propria casa potrebbe generare confusione e smarrimento.
Il mister Capello, intervistato sull’iniziativa sposata dalla Football Leader, ha rilasciato questa dichiarazione:
Quando ci sono queste opportunit? ? il minimo che noi possiamo fare. Vedere bambini che stanno male e soffrono ? una cosa tremenda perch?, mentre alle persone adulte pu? capitare nella vita, vedere che succede ai pi? piccoli ? veramente uno strazio. Per?, grazie ai professori, ai medici e tutto il personale della struttura e con le nuove tecnologie ci auguriamo che tutto vada per il meglio. Io sono nonno di quattro nipoti, quando ci sono queste situazioni non posso fare a meno di emozionarmi, darei tutto quello che ho, quello che ho passato ed anche quello che mi rimane per loro.
Anche Fabio Quagliarella, napoletano d’origine ma oggi attaccante della Sampdoria, ha parlato della sua esperienza all’Ospedale Pausilipon:
?? stata una grande emozione anche perch? quando entri in questi reparti sono pi? i bambini che riescono a regalare un sorriso a te che il contrario. ? un?esperienza che ti da pensare e che ti fa porre anche tanti perch?. Noi siamo un esempio, abbiamo delle responsabilit?. I bambini ci osservano, ci vedono e quando facciamo questi gesti noti che i loro occhi si illuminano e queste sono le cose pi? belle. Con un gesto semplice, gli regaliamo un sorriso e questa ? una cosa bella. Sar? una bella emozione ritirare questo premio importante anzi, ne approfitto per ringraziarvi perch? mi rende veramente orgoglioso. Ci saranno tante persone importanti oggi come Cavani e il presidente De Laurentiis e sar? un piacere vederle. Sar? una bella serata.
L’ultima dichiarazione ? stata quella dell’allenatore?Gianni di Marzio che ha fatto sapere:
La partita della vita; come in ogni partita non bisogna mollare mai. Questa ? la partita pi? importante per questi bambini, per le famiglie che si sono trovate in questa condizione di disagio. La presenza di Capello e Quagliarella ? stata importantissima. Hanno donato un attimo di sollievo per dare forza a queste famiglie a non mollare. Patatine e giocattoli ai bambini. Bisognerebbe che lo facessero tutti e pi? spesso. Siamo stati davvero felici. Anzi, forse lo siamo stati pi? noi che i bambini stessi.
Il dr. Enzo Gallo, Presidente dell’Associazione Carmine Gallo, ha voluto ringraziare l’intervento della delegazione della Football Leader e lo ha fatto con queste parole:
Siamo un?associazione fondata e portata avanti esclusivamente dai genitori per i loro figli malati. La presenza di personalit? come Di Marzio, Capello e Quagliarella ? per noi uno stimolo, un esempio. Questi sono campioni anche nella vita. I nostri ragazzi, in questo momento, si ricaricano e riescono ad affrontare meglio la malattia. Il calcio ? una delle cose che i nostri ragazzi praticano, di recente abbiamo fondato anche una squadra, ?Be together? che ha partecipato alla ?Winners Cup? di Milano promossa dall?Inter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Festa di Natale